The Brand Monitor

Il brand management, le sue evoluzioni

Il brand management, le sue evoluzioni

La brand extension di Xiaomi stupisce il mondo dell’auto

Sono entusiasmanti le notizie che arrivano dalla Cina riguardanti la recente brand extension Xiaomi nel settore automobilistico.

xiaomi su7
Oltre le più rosee aspettative

Con la sua auto elettrica SU7, il colosso cinese ha già superato i 70mila ordini, dal lancio di marzo. Con questa brand extension Xiaomi mira a conquistare il mercato delle auto elettriche e a sfidare i grandi nomi del settore, come Tesla , BYD e Geely , nel più grande mercato automobilistico del mondo. Durante il salone automobilistico a Pechino Lei Jun l’amministratore delegato della multinazionale cinese, ha anche dichiarato che, sempre in meno di un mese, 5.781 esemplari sono stati già stati consegnati ai clienti.

La brand extension di Xiaomi punta sull’aggressività commerciale

Le prospettive future sono ancor più promettenti, con il modello base che viene proposto ad un prezzo aggressivo inferiore a 30.000 dollari, sfidando direttamente la Tesla Model 3, mentre il modello Su7 Pro compete con la Porsche Taycan. Le consegne del Su7 Pro sono previste per la fine di maggio, con l’obiettivo di vendere più di 10.000 unità al mese entro giugno e di consegnare complessivamente 100.000 auto entro la fine del 2024.

Una strategia recente

Questi risultati impressionanti testimoniano il successo del progetto di Xiaomi nel settore automobilistico. È importante ricordare che il colosso dell’elettronica ha annunciato la sua intenzione di entrare nel mercato automobilistico solo nel 2021, ma in soli tre anni è riuscito a creare da zero una struttura e a lanciare sul mercato il suo primo modello. Tuttavia, gli obiettivi della brand exstension di Xiaomi sono ancora più ambiziosi, con voci che suggeriscono l’arrivo di un secondo modello, forse un SUV, entro la fine del 2024. Per ora, l’azienda non ha rilasciato dettagli precisi in merito, ma il futuro sembra promettente.

L’automazione come fattore competitivo

Il fondatore, presidente e CEO del marchio, Lei Jun, ha rivelato che la fabbrica può costruire 40 auto all’ora, il che significa che una nuova Xiaomi SU7 uscirà dalla linea di produzione ogni 76 secondi. Il ritmo elevato è dovuto alla linea di produzione altamente automatizzata e alle avanzate tecniche intelligenti coinvolte. Si dice che più di 700 robot operino nella fabbrica, svolgendo mansioni come installazione, ispezione e trasporto. Ventidue dipendenti beneficiano dell’assistenza di 381 robot nella carrozzeria, otto robot per postazione, quattro su ogni lato dell’auto. Bracci robotici gestiscono le porte, le posizionano, montando anche i parabrezza oltre al tetto panoramico. Dal momento in cui le parti vengono raccolte fino a quando vengono assemblate, passano meno di 30 secondi (il doppio della velocità delle tradizionali aziende automobilistiche, secondo quanto sostiene l’azienda).

GALLERY

Clicca qui per scoprire le altre case history di The Brand Monito nel settore automotive! 

Condividi

Stampa

Articoli correlati