The Brand Monitor

Il brand management, le sue evoluzioni

Il brand management, le sue evoluzioni

Il logo Caterpillar

Con un fatturato di 52 miliardi di dollari Caterpillar è una delle più grandi realtà industriali nel campo dei macchinari per l’edilizia e l’industria estrattiva. Fondata nel 1925, in California, l’azienda ha visto evolvere più volte la sua identità visiva nel corso dei decenni. Il primo logo mostrò una interpretazione decisamente “grafica” del nome, con l’iscrizione ondulata, simile alla sagoma di un bruco, riprodotta in due varianti di colore: rosso su sfondo grigio o nera su bianco. Benché insolita, questa versione durò solo alcuni anni.

caterpillar - primo logo

Il rosso….e il nero

Già nel 1931, infatti, i vertici di Caterpillar ripensarono il loro logo, adottando una versione più rigorosa e tradizionale caratterizzata da una iscrizione rossa del titolo e un font serif elegante, con le barre orizzontali di entrambe le “R” arrotondate (ispirato dai NoraPen Medium o Gianotten Pro). Con questo colore si volle comunicare la forza e l’energia di un’azienda giovane ma ambiziosa e innovativa. L’impiego del rosso cessò però dopo un solo anno, mentre il logotipo si mantenne sostanzialmente inalterato fino al 1957.

Caterpillar - secondo logo

Due svolte radicali

Il logo cambiò completamente nella seconda metà degli anni ’50, con la scritta in extra-grassetto (e di nuovo sans-serif) simile, per stile, al Filmotype Ford: un font scelto per comunicare, professionalità e autorevolezza. Altrettanto significativo fu, in seguito, la riprogettazione del marchio, avvenuta dopo un decennio. In questo caso il logo fu accompagnato da un quadrato nero e, al suo interno, un cerchio di colore bianco suddiviso da due linee nere, una verticale, a dividere l’elemento chiaro in due metà esatte, e una orizzontale, a dividerne la sola metà destra. L’impiego di questi elementi, e la loro integrazione con quelli bianchi, dava vita a una “C” stilizzata. Per la riprogettazione del ’67 Caterpillar impiegò un font simile all’Eurostile Unicase Pro Regular.

caterpillar - logo 1967

La versione attuale del logo Caterpillar

Il logo che tutti conosciamo oggi è stato disegnato nel 1989 ed è composto da un marchio denominativo completamente nuovo. L’iscrizione in maiuscolo è stata eseguita in un carattere sans-serif audace e pulito, che è molto vicino a CG Triumvirate Inserat e Nimbus Sans L Cond nero. L’ampio triangolo giallo copre le parti inferiori delle prime tre lettere, rendendo il logo unico e riconoscibile. Caterpillar ha inoltre scelto di declinare le caratteristiche di quest’ultimo anche per  “CAT”, che rappresenta il marchio principale fra quelli presenti nel suo portfolio. In entrambi i casi, si è impiegata una palette di bianco, nero e giallo, per esaltare le caratteristiche di forza, fiducia e energia che caratterizzano il mondo di Caterpillar.

caterpillar - logo cat

Clicca qui per conoscere le storie di altri loghi, raccontate da The Brand Monitor.

GALLERY

Condividi

Stampa

Articoli correlati