The Brand Monitor

Il brand management, le sue evoluzioni

Il brand management, le sue evoluzioni

Il Real Madrid è, e probabilmente sarà sempre, la squadra di calcio più vincente al mondo. Forse è anche questa sua regolarità nel raggiungere successi che il logo del team spagnolo si è evoluto in oltre 120 anni di storia all’insegna della continuità

Tutto inizia con un monogramma

Il primo logo del Real Madrid era totalmente diverso da quello utilizzato adesso, anche già pochi anni dopo lo stemma iniziò a acquisire una forma molto simile a quella attuale. Il primissimo stemma della squadra spagnola, creato nel 1902, presentava infatti il monogramma “MFC” (Madrid Football Club). Si trattava di una composizione in stile gotico, blu intenso, con lettere carattere serif personalizzato con estremità affilate, con le lettere “C” e “M” dai contorni puliti e dritti, mentre la “F” mostrava una forma più liscia e sinuosa.

Real Madrid logo 1902 1908
Arriva la cornice

Il prototipo del logo odierno arrivò invece nel 1908. Pur restando il monogramma “MFC”, la società madrilena scelse di adottare uno stile moderno, inserendo l’elemento all’interno di un cerchio, con la “M” a ripeterne  il contorno della cornice circolare e la “C”, leggermente più piccola, collocata all’interno della prima lettera. La “F”, invece, attraversava la linea inferiore della “C” con la sua barra verticale. Per l’emblema furono scelti il bianco (storico colore delle maglie) e il blu, per comunicare serietà e affidabilità.

Svolta…Reale

Nel 1920, una volta concesso al club il titolo aggiuntivo “Real”, il logo venne impreziosito con la famosa corona (anch’essa in blu su sfondo bianco) che andò a posizionarsi sul cerchio dello stemma. Questo disegno rimase sul logo per undici anni, per poi essere momentaneamente accantonato, visto il divieto di utilizzare simboli monarchici. Sempre nel 1931, allo stemma si andò ad aggiungere un elemento grafico destinato a rimanere: una fascia diagonale all’interno del cerchio

Il logo più duraturo

Il 1941 vide il ritorno della corona, e l’intero logo venne ridisegnato. Pur mantenendo la composizione, lo stemma cambiò linee e tavolozza dei colori. La corona, infatti, venne ripresentata con sfumature dorate e rosse, oltre a molteplici pietre colorate e lo stemma principale fu realizzato in bianco e oro, con la diagonale viola chiaro. Altra modifica significativa fu quella apportata al monogramma stesso, con le lettere più spesse e contornate di nero.

real madrid 1941 1997
Un refresh dopo tanti anni

Nel 1997 la tavolozza venne rinfrescata, acquisendo toni più luminosi. Un blu calmo andò a sostituire il viola cornice dorata con e le lettere diventarono più vivide. Anche la corona venne ulteriormente  modificata, diventando più elegante. Tre anni dopo, infine, un una cornice blu brillante andò a contornare le lettere, così da bilanciare il giallo vivace adottato per il refresh.

real madrid 1997 2001

Clicca qui per scoprire la storia di altri loghi prestigiosi!

Condividi

Stampa

Articoli correlati